I 10 migliori album rap estivi del 2018 in classifica

L’estate 2018 è stata un grande momento per i fan del rap. Così tanta musica è uscita dalla maggior parte degli hit pesanti … Ed è stata appiccicosa. Young Thug lo ha reso super viscoso con la lingua, Drake ci ha regalato due facce di musica meravigliosa su “Scorpion” e Yeezy ci ha benedetti con 4 sforzi per lo più stellari.

Per aggiungere a ciò, YG e Travis Scott hanno lasciato cadere album che li hanno cementati come stalwarts di giochi rap che sono maturati e hanno trovato la loro tasca del suono in cui più che prosperano. Abbiamo apprezzato la musica, abbiamo parlato di quanto fosse bello o spazzatura ma ora è tempo di classificarli. Ecco 10 dei migliori album rap di questa estate classificati secondo The Tino Scale. Ho usato le date dal 30 maggio al 25 settembre per definire l’estate per motivi che sono rispettosi della durata della stagione e per comodità per includere i miei album preferiti che sono entrati nella stagione ufficiale.

10. Eminem – Kamikaze

Data di rilascio – 31 agosto 2018

Valutazione della scala Tino – 6.5

Tracce preferite: The Ringer, Stepping Stone, Fall, Not Alike

Dopo il terribile “Revival”, che era pandering e pigro, il rilascio a sorpresa di “Kamikaze” di Eminem aveva un senso. Ne aveva bisogno. “Kamikaze” è un ritorno all’Eminem di cui una volta ci siamo innamorati ed è stato rinfrescante a volte, disturbando gli altri. È stato un promemoria che il mondo è cambiato e, a volte, è bello lasciare le cose in passato, come la natura problematica dell’omofobico e delle donne che colpiscono l’alter-ego di Slim Shady.

“Kamekazi” è soprattutto Eminem un vecchio arrabbiato, quindi è coerente in termini di storia e sviluppo. In “The Ringer”, dice “Prendi questo fottuto audio dalla mia Audi yo, adios”, un colpo al panorama sonoro guidato dalla melodia che il rap e l’hip hop sono oggi. Questa linea riflette ciò che accade per la maggior parte dell’album, ovvero dimostrazioni intelligenti di abilità tecniche sprecate in contenuti scadenti. Mentre prende in prestito pesantemente dal soundcloud-rapper-sound su tracce come “Not Alike”, Eminem offre una canzone abbastanza decente su un battito schiaffo. Fa del suo meglio per evolversi con i tempi, ma lo rovina deridendo la stessa tecnica che lo fa suonare meglio di quanto abbia fatto negli ultimi 10 anni. “Stepping Stone” ha un ritmo fresco, un flusso compatto e testi, ma è rovinato da un orribile suono dal suono, che è una storia fin troppo familiare per le canzoni degli Eminem degli ultimi dieci anni.

Per quanto riguarda la fanfara, l’album è stato uno dei più discussi nella memoria recente, cose buone e cattive. I disses hanno funzionato. La cultura ne ha parlato e con MGK che attualmente vince il loro rap beef, “Kamikaze” è rimasto rilevante. Uno sforzo di droga da parte di Eminem e una rinfrescante partenza dal suo declino guidato dal pop negli ultimi 10 anni.

9. Jay Rock – Redenzione

Data di uscita – 15 giugno 2018

Valutazione della scala Tino – 7

Tracce preferite: The Bloodiest, Knock It Off, Wow Freestyle, WIN

Probabilmente lo sforzo più sorprendente dell’estate è stato “Redemption” di Jay Rock. Jay Rock è sempre stato un grande rapper ma la misura in cui riesce a creare un corpus coeso di lavoro mi ha colto di sorpresa.

In “The Bloodiest”, Jay Rock offre uno schiaffo. È un’introduzione adatta all’album. È grintoso e intriso di onesto gangsterismo. Il suo interruttore di flusso nel secondo verso è calore e mostra molto bene la sua abilità tecnica. Jay Rock ci ricorda anche in questa canzone che rappare sulla liberazione delle persone incarcerate non smetterà mai di essere più duro.

In “Knock It Off” fluttua sul ritmo giocoso con l’eleganza di Gabriel l’angelo. Ringrazia Dio per avergli permesso di essere un vero negro che è così divertente e così valido perché il vero atteggiamento da negro che la maggior parte di noi nutre è soffocato dai nostri lavori quotidiani e dai nostri conti bancari.

Le caratteristiche dell’album sono successi a parte il fastidioso aspetto di Geremia su “Tap Out”. Gli adlibs di Kendrick (?) Nella traccia distintiva dell’album, “WIN” sono così infuocati. Un finale trionfante appropriato per un album davvero buono.

8. Futuro – BEASTMODE 2

Data di uscita – 6 luglio 2018

Valutazione della scala Tino – 7

Tracce preferite – CUDDLE MY WRIST, RACKS BLUE, 31 DAYS, HATE THE REAL ME

L’evoluzione del linguaggio e della melodia di Future and Young Thug nel mezzo del rap è stata così bella da ascoltare e in questo album, Future flette la sua profonda comprensione della melodia con effetti meravigliosi. “BEASTMODE 2”, il sequel di “BEASTMODE” del 2015, è un’esplorazione della decadenza, della malinconia legata alla droga e dell’amore fuori luogo.

Su “CUDDLE MY WRIST” Il futuro si tuffa e si tuffa dentro e fuori da una variazione di flussi e schemi di rima con una facilità che è quasi troppo bella per essere vera. È alieno. Secondo Rap Genius, la frase “CUDDLE MY WRIST” descrive i suoi gioielli avvolti strettamente intorno al suo polso. Non sono fiducioso in questa interpretazione né voglio sapere cosa significhi veramente il termine. Fa parte della bellezza del cantare la canzone di Future ad alta voce. Non sai cosa stai veramente dicendo, ma quello che sai è che è il fuoco.

“RACKS BLUE” è una ballata trappola che è semplice e contagiosa af. Lo stesso vale per “31 GIORNI”. “HATE THE REAL ME” è triste e infuocato allo stesso tempo. È una casa in fiamme con arte preziosa. La canzone riflette il catalogo di Future. È un uomo sofferente che lo esprime attraverso cadenze di fuoco su colpi di trappola.

“Sto cercando di alzarmi il più possibile” è una linea folle da ripetere trionfalmente e avere un gancio. Lui afferma in modo riflessivo che “Accidenti io odio il vero me” è emotivamente pesante e preoccupabile. Un album super cool e super Future.

7. Sì – Kanye West

Data di uscita – 1 giugno 2018

Valutazione della scala Tino – 7.5

Tracce preferite: ho pensato di ucciderti, Yikes, non me ne sarei andato, Ghost Town

Le estenuanti tirate su Twitter e MAGA di Kanye West, sorprendentemente, non gli hanno tolto la capacità musicale e questo è stato messo in mostra su “voi”, la caramella dell’orecchio a 7 tracce di un album.

La produzione di questo album è stellare, i rap sono onesti ed è un’offerta concisa che colpisce su tutti i fronti di The Tino Scale . In “I Thought About Killing You”, inizia con un monologo vulnerabile su alcuni bei ronzii e una linea di base silenziosa. Poi entra in un verso molto simile a Yeezus che è disseminato di linee intelligenti come “Anche quando sono andato al verde non mi sono rotto”. “Yikes”, il Lionel Messi di questo album, è Kanye al suo meglio. Il ritmo è stupefacente, l’amo è cool e il flusso di “Fatti” funziona anche meglio di quanto non abbia fatto sulla pista diss del marchio Jordan.

“Wouldn’t Leave” è bellissimo e, di nuovo, molto onesto. “Ghost Town” è perfetto. Le voci di Cudi sono appropriate e rinfrescanti af. Lo stesso vale per 070 Shakes ‘. C’è qualcosa di molto liberatorio in “Ghost Town”. È dall’alto in basso in una giornata di musica solare ed è rappresentativo dell’atmosfera generale di questo album. Uno sforzo impressionante di Kanye. Non “MBDTF” ma migliore di “TLOP”.

6. Jay Z and Beyonce – TUTTO È AMORE

Data di uscita – 16 giugno 2018

Valutazione della scala Tino – 7.5

Tracce preferite – APESHIT, BOSS, NICE, BLACK EFFECT

L’amore nero è come suona “TUTTO L’AMORE” di JAY-Z e Beyoncé ed è sorprendente. È una celebrazione di famiglia, oscurità e successo. È anche un album di guarigione. C’è qualcosa di molto strano nella monetizzazione dei tuoi alti e bassi coniugali. È una leadership esemplare di Bey e Jay.

“APESHIT” è un’impressione decente di Migos da Beyonce. È pieno di energia e vederla esibirsi nel filmato di concerti di lei e del tour di Jay è molto utile e sottolinea ulteriormente il motivo per cui hanno seguito la strada dei Migos con questa canzone. Gli adlibi Migos sono il fuoco come al solito e aggiungono uno strato di autenticità alla canzone. Su “BOSS”, Beyonce brilla in tutta la sua gloria regale. Quasi dimentichi che Jay Z è su questo, è così che Beyonce rappa e canta in questo ritmo lussuoso. Sul Pharrell assistito “NICE”, Beyonce e Jay vanno avanti e indietro ed è geniale. È un’affermazione positiva di una canzone che dovrebbe essere raccomandata in tutte le routine mattutine consigliate dai libri di auto-aiuto sempre più popolari.

L’album è un grande sforzo da parte della coppia miliardaria. È maturo ma è ancora in sintonia con ciò che i bambini urlano. Equilibrio.

5. Mac Miller – Nuoto

Data di uscita – 3 agosto 2018

Valutazione della scala Tino – 7.5

Tracce preferite: Hurt Feelings, Perfecto, Self Care, Ladders

“Swimming”, la quinta offerta in studio per Mac, è una rappresentazione perfetta del motivo per cui è riuscito nel rap. La sua vulnerabilità e comprensione della composizione musicale è in mostra per tutto l’album ed è impressionante. Ascoltare questo album per questo articolo è stato difficile perché molte delle sue righe parlano di “per sempre”, essendo tristi e cercando di migliorare.

In “Hurt Feelings” Mac utilizza un basso martellante come tela per dipingere immagini della vita; è un’immagine fantastica e onesta. Colpisce molto bene e lo abbina a un gancio contagioso. “Perfecto” è la continuazione dell’autoriflessione sulla sua vita e la sua vita come concetto. È musica lunatica e piovosa. Colpisce duramente quando dice “stiamo vivendo in tempo prestato”. “Self Care” è la traccia distintiva di questo album che utilizza un gancio accattivante, una miscela perfettamente assemblata di suono lussureggiante per un argomento strumentale e costruttivo. “Ladders” è funky e lucido ed è un ottimo esempio della qualità della produzione di questo album. Tutto è così intenzionale e adatto da ogni suono della tromba a ogni colpo dell’hi-hat.

In conclusione, “Swimming” è un fantastico assemblaggio di suoni. Un album davvero fantastico che invecchierà bene da qui in poi. RIP Mac.

4. I bambini vedono i fantasmi – I bambini vedono i fantasmi

Data di rilascio – 8 giugno 2018

Valutazione della scala Tino – 8

Tracce preferite – Feel The Love, Reborn, Kids See Ghosts, Cudi Montage

KIDS SEE GHOSTS è una raccolta extraterrestre di dimensioni che piega le canzoni. Kanye West e Kid Cudi non hanno mai fatto una brutta canzone insieme e in questa installazione estiva di Yeezy a sette canzoni, mantengono intatto quel disco.

Il gemito caloroso e confortante di Cudi su “Reborn”, l’abilità rivitalizzata di Kanye nel rappare e con i ritmi opulenti e sapientemente realizzati, KIDS SEE GHOSTS è davvero una canzone di come suonerebbe la fusione di Vegeta e Goku, in particolare “Reborn”. Lo Yasiin Bey ha assistito “Kids See Ghosts” è un suono oscuro e pieno di suspense, mentre “Cudi Montage” è un inno ispiratore che può superare chiunque abbia difficoltà a fronteggiare. Lo userò per i miei esami del prossimo semestre perché vedo l’istruzione del Cile.

Un album che migliora con l’ascolto, “KIDS SEE GHOSTS” è l’album di collaborazione di cui non sapevo di aver tanto bisogno.

3. Drake – Scorpion

Data di uscita – 29 giugno 2018

Valutazione della scala Tino – 8

Tracce preferite – Nonstop, Mob Ties, Peak, March14

Scorpion è Drake al suo massimo. Ha tutto ciò che rende il ragazzo, il ragazzo. I bar sono duri, i bops sono disgustosi e il viaggio che ci conduce, anche se lungo, è molto utile.

Il Tay Keith prodotto “Nonstop” è un banger di club certificato. Se il tuo DJ non ha questo nel suo set, vuole anche che il club salti? Su “Mob Toes”, Drake fa una delle impressioni di Young Thug più accurate che abbia mai ascoltato finora e funziona. Il lato A schiaffeggia e il lato B sono bagnoschiuma e candele accese, Drake “Take Care”. “Peak” avrebbe potuto essere appena ribattezzato “Marvin’s Room 2”. Il “14 marzo” Drake conferma le notizie che ha un figlio e lo fa con competenza con rime pulite, giochi di parole intelligenti e un flusso molto Drake, sai, quello che usa nelle sue introduzioni e nei brani di data e ora.

Sebbene guastato da polemiche e, secondo quanto riferito, modificato per adattarsi alle rivelazioni e alla carne di Kanye West, Pusha T e Adonis, l’album è solido e coeso. Potrebbe essere abbreviato da circa 7 canzoni. Ha tutto il potenziale di essere un classico se non fosse per essere così disegnato e riempito di riempitivo. Scorpion’s fire e ha mega colpi. “Il piano di Dio”, “Bello per cosa”, “Nei miei sentimenti”. Ricordi quelli? Certo che lo fai.

2. Travis Scott – Astroworld

Data di uscita – 3 agosto 2018

Valutazione della scala Tino – 8.5

Tracce preferite: STARGAZING, MODALITÀ SICKO, NESSUN PASSANTE, YOSEMITE

ASTROWORLD è il miglior album di Travis Scott fino ad oggi e ha consolidato il suo posto al vertice dell’elite del rap. Sono Drake, Travis, Kendrick e Cole in questo momento. @ il tuo pastore. La produzione è folle, i bops arrivano duri e veloci, è uno dei migliori rapping di Travis, dove non fa troppo ma lascia che la produzione stellare faccia la maggior parte del lavoro e il ragazzo ha fatto il lavoro. Numero 1 sul livello di lavoro di Billboard 100.

“STARGAZING” è la migliore introduzione ad un album nel 2018 finora. La disposizione di stop start è un riflesso del processo e della gamma di pensiero di Travis. “SICKO MODE” è probabilmente la migliore canzone rap dell’anno finora. E “Mona Lisa” avrebbe avuto una dura battaglia per quel titolo. Il contributo di Drake a questa canzone è migliore di qualsiasi cosa abbia fatto in “Scorpion”. La struttura sezionata della canzone è di per sé una flessibilità. Avrebbero potuto avere 3 bangers ma hanno deciso di combinarli in uno e produrre una struttura triadica da invidiare. Sul Gunna assistito “YOSEMITE”, Travis mostra la sua diversità come organizzatore del suono. La chitarra, il flauto e l’hi hat liscio creano uno sfondo soddisfacente per tutti i rapper in pista che fluttuano con la grazia di un influencer di Instagram in una piscina a sfioro. La funzione Nav è piuttosto divertente ma funziona. Nav è molto divertente con la sua voce abbassata.

Su “ASTROWORLD”, Travis vanta tutti i suoi succhi creativi e altro ancora. La sua abilità nel gusto e nella composizione ha raggiunto livelli in cui possiamo iniziare a confrontarlo con il suo mentore, Kanye West. È un grande album. Un 8.5 su The Tino Scale e questo dice qualcosa.

1. Pusha T – Daytona

Data di rilascio – 25 maggio 2018

Valutazione della scala Tino – 9

Tracce preferite: The Games We Play, Hard Piano, Santeria, Infrared

“DAYTONA” è un classico certificato. Un 9 su The Tino Scale. Il terzo album in studio prodotto da Kanye West, è d’oro. L’album a sette tracce è puro come qualsiasi altra cosa, focalizzato sul laser nella sua materia, ha bops nella misura appropriata e magistralmente arrangiati da Kanye West. È un “How To Make A Great Rap Album 101”.

In “I giochi che giochiamo”, Kanye fornisce a Pusha uno strumentale funky e martellante che Pusha uccide con la precisione chirurgica di un pazzo, cannibalista e capace cardiologo. Su “Hard Piano”, Pusha T è un esempio della grande consegna. È fluido, deciso e senza sforzo. Il ritmo, la funzionalità di Rick Ross, wow! “Santeria” è una continuazione dell’eccellenza rap presente in questo album. Il gancio è bellissimo. Non lo capisco, ma il cambiamento di battuta che fa da sfondo è così grande e mentre sanguina nel secondo verso di Pusha T dove puoi sentire le cose intensificare mentre culmina in una gloriosa conclusione di una canzone rap perfetta. “Infrared” è una droga che termina in un album droga. Qui scuote il tavolo posizionando il colpo di jab sul mento di Drake che ha portato Drake a tornare con un solido gancio destro che è stato restituito da un taglio superiore knockout di King Push. “Duppy Freestyle” e “La storia di Adidon”.

“DAYTONA” è un ritorno del rap decadente del trafficante di droga nella parte più pura di Walter White. Una lezione di rap. Un classico autentico e il miglior album rap dell’estate 2018.